Il ricamo è un hobby che torna sempre di moda


il ricavo

Ricamo, punto a croce, cucito, preparazione dei corredini, sembravano hobby passati di moda, invece stanno tornando a coinvolgere donne e persino uomini che decidono di dedicarsi al lavoro manuale.

Il ricamo è un modo molto carino ed elegante per personalizzare gli elementi del corredo e in particolare quelli del corredino dei bimbi. E’ un passatempo adatto alle neo-mamme, che iniziano così a dedicare del tempo al piccolo in arrivo, ed è un regalo molto gradito proprio perché personalizzato e quindi unico.

Quali sono gli elementi del corredino su cui realizzare un ricamo?

Bavaglini e lenzuolini sono i pezzi più ricamati del corredo, ma è possibile ricamare anche accappatoi, beauty case, fiocchi di nascita, porta oggetti, porta foto, che, se realizzati nel giusto materiale, si prestano al ricamo e possono essere molto eleganti.

Per realizzare il ricamo e il punto a croce occorre avere il materiale adatto.
Tra i materiali che ben si prestano al ricamo ci sono il piquet di cotone e la tela aida, adatta per il punto croce, e trovabile in lana, cotone, lino.

Una volta scelto l’elemento da ricamare è necessario procurare il filamento.

E’ importante scegliere il colore o la fantasia che si intonano al meglio (esistono anche filamenti che presentano al loro interno una pluralità di colori) e le caratteristiche giuste del filamento.
Tra i materiali più adatti ci sono il satin, il cotone lanato, il cotone da ricamo, filamenti speciali in poliestere, etc.

Quando si hanno a disposizione l’oggetto da ricamare e il filamento per il ricamo si può finalmente procedere al ricamo.
Se si è deciso di coltivare questo hobby, può essere utile fin da subito acquistare elementi accessori che renderanno più comodo e facile il ricamo.

Sono sicuramente indispensabili le forbici e gli aghi.

Per poter avere una buona visibilità quando si lavora occorre una lampada e può essere di aiuto l’uso di una lente di ingrandimento. Per facilitare il lavoro esistono telai adatti ad ogni esigenza e infine, per tenere organizzato il materiale, si possono utilizzare mobiletti e organizer dedicati.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *