Consigli utili per ricamare un corredino


ricamare corredino bambino

Ricamare il corredino per il futuro nascituro rimane uno dei regali più apprezzati dalle mamme, vuoi perché fatto col cuore vuoi perché personalizzate e pensato appositamente per quel bimbo. Ma sono sempre di più le neo mamme che decidono di ricamarsi da sè il corredino per il proprio bimbo.

Che sia la mamma stessa o un’amica o un parente, per ricamare un corredino coi fiocchi occorre innanzitutto capire cosa ricamare. Da cosa è composto un corredino nascita? La prima cosa è sicuramente il fiocco nascita: da appendere alla porta di casa o alla porta della camera dell’ospedale, il fiocco può essere di ogni forma e colore, di dimensione più o meno importante e soprattutto di qualsiasi tema.

Poi la tradizione vuole che non manchi la camicina della fortuna comprensiva di bavetta coordinata, segno di affetto per la mamma e per il piccolo in arrivo. Anche qui si possono trovare tante idee e schemi già pronti da cui prendere spunto. Meno spazio però alla fantasia: la camicina deve essere rigorosamente bianca, ammesso solo il rosso eventualmente.

Ovviamente non può mancare il lenzuolino o la copertina, magari che riprenda il tema scelto anche per il fiocco nascita, in modo da dare una linea di continuità a tutto il corredino, che verrà consegnato alla mamma tutto insieme. Per quanto riguarda il vestiario, meglio poche cose ma buone. Un bavaglino ricamato con il nome del bimbo è sicuramente un’ottima idea, come anche un paio di calzini o scarpine e un cappellino di quelli a berretto (utile anche da appena nato, in ospedale). Questi in linea di massima sono i pezzi basici che non possono mancare in un corredino ad hoc; senza dubbio si può decidere di arricchirlo con tutine, body, golfini, set per la carrozzina, ecc.

Il consiglio più utile, già accennato precedentemente, è quello di seguire un tema, che sia un personaggio di cartoni animati, un tema floreale, un tema cromatico o un particolare stile. Evitare di creare un corredo di pezzi scoordinati senza che ci sia qualcosa che li lega tra loro. Infine scegliete il tipo di ricamo più consono a voi e alle vostre doti. Il punto croce rimane un tipo di ricamo semplice ma di grande effetto e soprattutto molto adatto al tema bambini.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *