Gli uncinetti tunisini infami


Uncinetti tunisini

Alcune volte facendo un acquisto online le cose non vanno come vorremmo. Magari il pacco ci arriva in ritardo, il corriere ne danneggia il contenuto o il prodotto ci delude.

Forse sarà capitato anche a te qualcosa di simile.

A me come acquirente una volta soltanto mentre come venditore chissà quante volte ho fatto arrabbiare il cliente per qualche disservizio.

Oggi ti voglio raccontare un fatto per farti vedere quanto, a volte, le cose capitano per assurde ragioni e il cliente (che ovviamente non lo sa) si arrabbia moltissimo.

Senti che assurdità mi è capitata…

Chiama in negozio una cliente che vuole ordinare gli uncinetti tunisini, ne vuole 6 del numero 5 e 6 del numero 6. Gli dico che in negozio in questo momento non ci sono ma non c’è problema perché pomeriggio devo andare in magazzino e glieli prendo.

Vado in magazzino e ZAC…il numero 5 è disponibile mentre il numero 6 no.

Prendo i 6 pezzi del numero 5, torno in negozio, li metto sul banco e mi organizzo per chiamare la cliente.

Nel frattempo apro il cassetto dove ci sono gli uncinetti tunisini e vedo che del numero 5 ci sono 6 pezzi e tra me e me dico…”che pirla…il numero 5 c’era già in negozio che bisogno c’era di riprenderli in magazzino?”.

Eh…niente chiamo la cliente per dirle che i pezzi richiesti non ci sono…vedo se è possibile risolvere con altri numeri tipo il 5.5 o il 7.

La cliente, molto pratica, mi dice….

“non c’è problema mi mandi 11 pezzi del numero 5 e 1 del numero 6”

Io tra me e me penso…

[6 del numero 5 li ho presi in magazzino, altri 6 ce li avevamo nel cassetto siamo a posto!]

Per essere proprio sicuro riapro il cassetto e ricontrollo che ci siano effettivamente 6 pezzi del numero 5. Ci sono quindi….

“Ok, le confermo che così possiamo spedire…11 pezzi del 5 e 1 del numero 6 sono disponibili”

“Ok, perfetto…grazie mille”

“Grazie mille a lei…le aggiorno lo stato dell’ordine e le mando la mail con la notifica di spedizione e tutto il resto…”

Bene…prepariamo l’ordine. Prendo i 6 uncinetti dal cassetto e….

“dove stanno gli uncinetti?”

” che uncinetti?”

“gli uncinetti tunisini che avevo messo sul banco”

“li ho messi a posto”

“come li hai messi a posto?”

“sì, stavano sul banco insieme a tutti i prodotti che hai preso in magazzino e li ho messi a posto”

[Fine prima parte]

Mentre stavo scrivendo questo testo ne ho combinata un’altra…

[Inizio seconda parte]

Ieri pomeriggio ti stavo scrivendo la mail per raccontarti della storia assurda degli uncinetti tunisini (a questo punto diventati infami)

Sul più bello volevo salvare il testo della mail e invece di cliccare su ” Save (Salva) ” ho cliccato su ” Send (Invia) “.

E per giunta ho pure confermato l’invio dopo che si è aperta la finestra “Sei sicuro?

Stavo dormendo … evidentemente.

Riprendiamo da dove ci siamo lasciati … tanto (se hai letto la mail di ieri) lo hai capito (se non l’hai letta vai a prenderla altrimenti non capisci il resto).

 

In pratica gli uncinetti tunisini che stavano nel cassetto erano gli stessi che io avevo messo sul banco. In negozio ne avevamo quindi 6 e non 11 come servivano alla cliente.

Gli ho scritto una mail per segnalare quanto accaduto e si è arrabbiata…ma questo ora non ci azzecca nulla con il resto.

Ti ho raccontato questa storia solo per farti vedere che a volte a far male il proprio lavoro è anche una questione assurda e banale.

Certo il cliente può avere fretta, ha a sua volta le sue scadenze e i suoi impegni e quindi è del tutto comprensibile che sale la rabbia.

Mi sono quindi preso il cartellino giallo dallo staff, quello rosso con squalifica perpetua dal cliente e rimesso al lavoro a testa bassa, come sempre.

PS Se sei finita su questa pagina perchè stavi cercando uncinetti tunisini noi li abbiamo, sia ad una punta che doppia punto. Ecco qui il link: https://www.blog.blog.blog.blog.blog.lamercerissima.it/uncinetto-tunisino.html