Il cubo di Rubick e il bagno dei colori nei filati


cubo-di-rubik-maxw-650

Una cosa che mi ha strappato un sorriso quando ho imparato a risolvere il cubo di Rubik è stato il fatto che il cubo quando è “mischiato” è “mischiato”….non è che lo puoi “mischiare di più”.

Mi ha strappato un sorriso e delle grosse risate quando l’amico di turno che mi vedeva risolverlo diceva….

ehmm…dai….fammelo mischiare a me e vediamo se ci riesci!

Poi prendeva il cubo risolto cominciava a girare, mischiare, rigirare, rimischiare e continuava e continuava per parecchi secondi.

Dopo un po’ gli dicevo…

“oh…basta…non è che se lo giri di più diventa più difficile farlo.” O lo mischi (passami il termine) per 10 secondi o per 3 giorni di fila il tempo che serve per risolverlo sempre quello è.

cubo-di-rubik-maxw-650

Ho associato questo fatto al bagno dei colori nei filati perchè ieri una cliente mi ha contattato in chat perchè voleva capire meglio una questione.

E cioè se c’era una numero di bagno che in qualche modo era più simile a quello che aveva lei.

In pratica lei aveva il bagno 35 e voleva capire se il bagno 36 era “più simile” al bagno 49.

E’ come con il cubo di Rubik, quando è mischiato è mischiato, così il bagno quando è nuovo è nuovo. Il bagno 36 non sarà più simile al 35 rispetto al 490…non so se mi spiego.

Quando rimani a metà con un lavoro e devi acquistare un nuovo gomitolo sarà sempre sensibilmente diverso da quello che hai indipendentemente dal numero che trovi scritto sulla fascetta.

Non c’è un modo di sapere quale è più simile usando il numero della fascetta.

L’unico modo per sapere quale è il più simile è confrontare gomitolo con gomitolo.

Altrimenti nisba!

In pratica, ieri, mentre spiegavo questa cosa alla cliente in chat, mi è venuta questa associazione con il cubo di Rubik.

Invece ora, a forza di nominarlo, mi è venuta la voglia di andarlo a rispolverare che è un pò che non lo vedo con tutte le faccie così.

rubiks_cube_programming-672x372

bye-bye!