Nuove etichette Adriafil, cosa cambia nei filati


Dolcezza Baby etichetta vecchia

Qualche mese fa Adriafil ha avviato un radicale restyling della grafica delle etichette dei filati e sapete con l’occasione cosa è cambiato nei filati?

Continua a leggere e te lo spiego con dovizia di particolari.

Prima di spiegarti il tutto mettiamo qualche foto così ci capiamo meglio. Prendiamo ad esempio il filato Dolcezza Baby, ideale per i capi da neonato.

Dolcezza Baby etichetta vecchia

Questa è la foto con la vecchia etichetta…

Dolcezza Baby etichetta nuova

Questo è lo stesso filato con la nuova etichetta.

Facciamo un altro esempio…

Perché hanno cambiato le etichette?

Ce lo facciamo dire direttamente da Federica di Adriafil

Il cambio di etichette è stato dettato dall’esigenza di essere immediatamente riconoscibili come marchio all’interno del negozio. Le precedenti etichette con grafica diversa a seconda dell’articolo nascondevano un po’ il marchio e solo per questa ragione abbiamo uniformato tutte le etichette con la nuova grafica

Che cosa cambia tra i due filati qui sopra?

Niente, non cambia niente e lascia che te lo ripeta…. N I E N T E!

Sono così categorico perchè sono moltissimi i clienti che si vedono arrivare il filato a casa con l’etichetta diversa (che non è quella che si aspettano) e concludono immediatamente che il filato è diverso.

Una volta che questo tarlo si è insinuato nella loro testa non c’è più modo di rimuoverlo. Lo abbiamo sperimentato soprattutto qui in negozio quando i clienti, con l’etichetta vecchia, vengono al banco a ricomprarlo.

Appena lo tiri giù dallo scaffale ti dicono….

ehm…ma questo che ho io è diverso!

“No, guardi….hanno fatto un restyling della grafica delle etichette ma il filato sempre quello è”

A questo punto il cliente se ha solo l’etichetta si fida, lo prende e torna il giorno dopo con il campione del filo a dirti che è diverso. Altrimenti (se il campione del filo lo ha già) ti dice…

ehm…ma lo vedi….è diverso, quello che ho io è [mettiquiasceltaunaacasotraqueste]

  • è più fino
  • è più grosso
  • è più bianco
  • è meno nero
  • è più morbido
  • è meno pizzicoso

….e compagnia bella.

Vuoi sapere una cosa? E’ tutta una questione psicologica perchè ti si è insinuato quel tarlo. La realtà è che il filato è tale e quale.

Nel magazzino di Adriafil c’è una matassa di filato il cui filo finisce sulla macchina che fa il gomitolo e ci mette l’etichetta che hai visto sulla foto sopra. Dopo il restyling dell’etichetta c’è la stessa matassa di filato il cui filo finisce sulla macchina che fa il gomitolo e ci mette l’etichetta nuova.

“Ehm….Stefano…io sono un’esperta di filati, sai da quanto lavoro? Lo vedo subito che è diverso…tu mi vuoi fregare, mi vuoi dare una S O’ L A”

OK, di solito a questo punto rinuncio però qui voglio scrivere una cosa.

I filati cambiano in continuazione e quando cambiano Adriafil e tutte le aziende del mondo fanno sempre così:

  • da oggi questo filato è fuori produzione, c’è questo che non si chiama più DOLCEZZA BABY, si chiama PINCO PALO

Fine della storia…se è diverso ha un nome diverso. Se ha lo stesso nome e l’etichetta diversa è solo perchè è cambiata la grafica, non il filato.

Spero di averti convinto ma se così non fosse il servizio resi gratuito è a tua disposizione. Mandiamo il corriere a ritirare il filato e ti rimborsiamo quello che hai speso.

E’ a tua disposizione anche Adriafil che puoi contattare tramite il loro sito web www.adriafil.com o telefonicamente al numero 0541383706 o via mail a contact@adriafil.com

[AGGIORNAMENTO ARTICOLO]

Aggiorniamo questo artico a breve distanza dalla pubblicazione per farvi vedere un altro filato che ha causato un “brivido” ai clienti che lo hanno ricevuto.

Nelle foto vedete il Doppio ritorto con etichetta rossa (quella vecchia) e lo stesso filato con la nuova etichetta.

Vale esattamente quanto scritto sopra: sono identici spiccicati, non è cambiata la materia prima, non è cambiata la lavorazione, non è più sottile né più spesso, né meno bianco, più lucido e compagnia bella.

Il doppio ritorto che vi arrivava a casa con l’etichetta rossa è uguale a quello con la nuova etichetta.